Il Regno Delle Dodici Note Featured

Eccoci qua', ciao a tutti!

In questo blog vorrei parlare della magia della musica,

trovando un compromesso tra la tecnica e la mera espressione creativa.

Parlando in maniera riduttiva tutti sappiamo che per esprimere tristezza

si utilizza un accordo o una scala minore,

e, viceversa, una maggiore per esprimere gioia!

Ma questa e' solo una parte minima di quello che e' il potere

della musica sulle nostre emozioni...

Vorrei anche andare al di la' della differenza tra l'adrenalina di una chitarra elettrica

e la follia di un violino...

Quello che piu' mi stimola e' cercare l'essenza della musica,

senza cadere nella trappola della razionalizzazione!!!

Chi compone musica ha un unico (grande) desiderio...

far provare all'ascoltatore delle sensazioni!

Prima di questo viene solo l'esperienza di “rapimento”

che si ha quando si crea!

Il progresso della tecnologia non ha ne' migliorato ne' peggiorato questa cosa!

Il regno delle dodici note e' proprio questo:

“rendere eterno uno stato d'animo”.

Ovviamente la qualita' del suono e' importantissima,

ma se manca un'anima, qualsiasi brano sara' dimenticato...

qualora dovesse invece esserci un qualcosa di “spirituale”,

la qualita' andra' in secondo piano!

La parola che io associo con piu' convinzione al senso della

musica e':”avvolgere”...

...mi e' capitato spessissimo nella vita, sia ascoltando che componendo musica!

..addirittura a tal punto da dover gradualmente tornare alla “realta'”

con dei piccoli gesti “rituali”! Curioso no?

Poi e' successo l'inaspettato... il mondo della musica e la mia vita privata si sono “fusi”!

Ecco perche' da grande appassionato di tutto cio' che e' bello e armonioso,

ho in un certo senso trovato stimolo nel concetto di “Colonna Sonora”...

Ho gia' espresso questo concetto in un altro blog,

pero' ribadisco che con un testo e' piu' facile lanciare un messaggio,

mentre con la musica strumentale no!

Il vantaggio viene dal fatto che l'arte e' liberta'!

Questo fa si che io possa creare una musica che completa un'esperienza...

mia o altrui, forte o debole, triste o gioiosa!!!

La gamma di strumenti o effetti di cui si e' a disposizione e' solo

cio' che per un poeta possono essere le lettere dell'alfabeto!!!

Un artista deve “colpire”...

La tecnica e' essenziale, ma non basta!

Un buon brano e' come un ponte tra due persone!

Lo vuoi riascoltare, lo vuoi far ascoltare a tutti, ne vuoi parlare...

insomma, diventa tuo!!!!!

Il regno delle dodici note e' accessibile a tutti...

I passaggi sono sempre gli stessi...ascolti un brano,

vieni catturato, arrivi a conoscerlo come le tue tasche, sino a che, improvvisamente...

entri in un negozio e torni a casa con una chitarra!!!

Magnifico!...

Poi, piano piano, con la pratica, ti accorgi che anche tu sei in grado di creare...

Qui ovviamente ci si rende conto di quanto sia dura la vita

e di quanto sia selettivo il mondo dell'industria musicale...

Vorresti sfondare per far sentire a tutti la tua musica,

ma ti accorgi che questo e' difficilissimo!!!

Pero' posso personalmente dire che la “Magia” continua ogni volta che colleghi uno strumento...

al di la' del fatto che tu abbia avuto successo o meno!

La cosa che mi gratifica di piu' quando faccio ascoltare un mio brano non e'

sentirmi dire: “sei bravissimo!”

...ma: “mi fa pensare a...” “mi viene in mente una scena di una battaglia”,

oppure... “sembra la musica di un film”!

Questo e' per me un risultato raggiunto!

Non so perche', ma la “dimensione musica” restera' per sempre un mistero!

Alcuni trovano la medesima “completezza” guardando un film!

Una sorta di linguaggio in codice tra l'arte e il nostro io.

La musica e' questo... ci dimostra che la soglia della nostra sensibilita'

puo' essere costantemente sollevata.

Volevo isolare tutto cio' che ruota attorno al mondo della musica

e concentrarmi solo sulla musica in se'...

...scenari che si aprono.

Non faccio distinzioni di nessun tipo tra generi musicali o artisti...non sono un critico!

Penso solo che alcuni artisti siano, sia quando parlano che quando fanno musica,

delle “calamite”...

La caratteristica piu' affascinante del regno delle dodici note e'

che lo stesso brano puo' mandare in estasi una persona

e avere da parte di un'altra un netto rifiuto!!!

Tutto e' soggettivo d'altra parte...

Ovviamente, dire che un brano “fa schifo”, e' da presuntuosi,

Chi ha rispetto per la musica fa sempre lo stesso discorso

che si fa sul credo religioso...

“Non credi nell'esistenza di Dio?”, va bene, ma non offendere chi ci crede!!!!

Definire il Metal “chiasso”, o la Musica Classica “noiosa” non e' giusto.

La musica si ascolta con lo Spirito!

 

Read 336 times Last modified on Thursday, 18 February 2021 16:52
Giovanni Canu

Sono Giovanni Canu, un compositore italiano di colonne sonore.
Realizzo musica per montaggi video.
Musiche per spot, jingle, presentazioni e video aziendali.
Musiche per sport estremi, musiche per trailer e in genere sottofondi musicali per video.

Scopri chi sono cliccando qui.

www.jamstations.it